• Mini Cooper S Cabrio 7
  • Mini Cooper S Cabrio 4
  • Mini Cooper S Cabrio 9
  • Mini Cooper S Cabrio 5
  • Mini Cooper S Cabrio 6
  • Mini Cooper S Cabrio 8
  • Mini Cooper S Cabrio 2
  • Mini Cooper S Cabrio 3
Test-drive

Mini Cooper S Cabrio: sole, stile, e un pizzico di pepe

di Francesco Neri
21-Set-2022

La Mini Cabrio è un’auto capace di farsi amare. È un mezzo di trasporto irrazionale, un giocattolo sfizioso, ed è destino di ogni auto con queste caratteristiche diventare un oggetto del desiderio. Con un prezzo di listino di 38.050 euro la S Cabrio non è certo un’utilitaria a buon mercato, e non vuole nemmeno esserlo.

Non ci sono auto come lei sul mercato: il suo stile così sbarazzino e british non la farebbe sfigurare nemmeno a Montecarlo, nemmeno accanto a una supercar.

Ha classe, e da vendere anche.

La S monta il 2,0 litri quattro cilindri turbo BMW da 178 Cv (la potenza si è abbassata nell’ultima generazione, ma sono migliorati i consumi). Con questa motorizzazione la piccola Mini è comunque in grado di strappare qualche sorriso in più alla guida, benché in realtà sia meno dura e arrabbiata di quanto ci si aspetti.

Lezioni di stile, fuori e dentro

L’ultima generazione di Mini 3 porte è ancora più muscolosa, soprattutto nel frontale dove troviamo una “bocca larga”(nera in questo caso) che ingloba prese d’aria, targa e mascherina centrale. Personalmente preferivo il frontale pre-restyling, ma devo ammettere che questo sulla S ci sta bene e dona un’aria più aggressiva. Quello che mi fa letteralmente impazzire è il colore rosso della carrozzeria abbinato al tetto in tela nero, impreziosito a sua volta dal disegno della bandiera Union Jack. Neri sono anche i cerchi in lega da 18”, i passaruota, e i contorni dei gruppi ottici.

L’abitacolo della Mini rimane uno dei più originali (in assoluto), con un design tondeggiante che investe ogni elemento: il sistema multimediale, la nuova strumentazione con schermo digitale (ovale), le bocchette d’areazione, le manopole del clima, e anche gli elementi delle portiere che inglobano le maniglie. La qualità è altissima e i materiali pregiati si sprecano. Le personalizzazioni sono il forte di Mini, quindi è facile cucirsela su misura a patto di far lievitare (e parecchio) il prezzo.

Pillola della felicità

La Mini Cooper S Cabrio è fantastica come auto da usare tutti i giorni. È comoda e spaziosa, almeno per chi sta davanti, e nonostante le sospensioni siano a corsa corta, offrono comunque un livello più che accettabile di comfort.

Il quattro cilindri 2,0 litri turbo è ricco di coppia (280 Nm a 1.350 giri) e il cambio automatico Aisin a 7 rapporti snocciola le marce a 2.500 giri. È così pieno e pastoso da riuscire a consumare incredibilmente poco: con una guida attenta ho potuto tenere una media di circa 17,5 km/l.

Il vero piacere però deriva dallo sterzo preciso e dal telaio agile e reattivo, che rendono la guida (anche quella rilassata) una vera gioia.

L’insonorizzazione con il tetto chiuso ha superato le aspettative, tanto che raramente lamenterete fruscii o rumori molesti. Va detto che la Mini dà il meglio a capote aperta, dove diventa un vero antidepressivo naturale.

Mette davvero di buon umore viaggiare con il sole in fronte, ed è ancora più speciale farlo su una Mini sportiva lunga appena 387 cm. Una volta aperta, la capote dell’auto si appoggia appena dietro i sedili posteriori mostrando fiera la Union Jack, mentre il sound dello scarico, sempre piuttosto timido, si percepisce in maniera più nitida.

Sportiva, ma non troppo

La Mini Cooper S Cabrio è agile e rapida nell’inserimento in curva, ma è la sportiva che vi aspettereste. Il motore è pienissimo ai bassi ma non ha allungo, mentre il cambio risulta anche troppo dolce nei passaggi.

L’auto dà il meglio di sé ad andature allegre, dove la coppia gioca un ruolo fondamentale e il cambio non è chiamato a passaggi rapidi di marcia.

Tra l’altro il nostro esemplare non ha i paddle al volante, che dovrebbero essere di serie su una “S” della famiglia Mini, ma questo lascia intendere quale sia la natura della piccola cabrio. È una fantastica Mini per tutti i giorni, che consuma poco, è veloce quanto basta, e che, clima permettendo, vi regala vento e sole sulla fronte.

Prezzo

Il prezzo parte da 38.050 euro e arriva a 42.050 euro nella versione Sidewalk più accessoriata: un prezzo da giocattolo di lusso, ma questo è e vuole essere una Mini Cooper S Cabrio. La qualità non si discute, così come l’immagine e lo stile dell’auto. L’assenza di una reale concorrente, poi, la rende praticamente unica nel suo genere. Prendere o lasciare. Ottimi i consumi: guidando con poca attenzione si fanno i 16 km/l, con un piede leggero anche 17-18 km/l, davvero notevole.