Test drive e impressioni di guida delle auto più prestigiose

BMW Serie 4 Coupé, su strada con la 440i xDrive

La BMW Serie 4 non è solo la versione meno pratica e più desiderabile della Serie 3: la coupé bavarese di taglia media è un modello che trova, in questa generazione, una sua identità ben precisa. Nelle forme, e nella sostanza.

Leggi tutto

Land Rover Defender 110 2.0 SD4 240 Cv, la prova su strada

Mi riesce difficile metabolizzare che questa sia una Land Rover Defender. Nel mio immaginario - e in quello collettivo - la Defender è un’auto grezza, una fuoristrada dura e pura che si è mantenuta quasi immutata per più di settant’anni. Settantadue, per essere precisi. Ma la nuova Defender non è “un modello nuovo”, non è un’evoluzione pesante: è un remake.

Ford Mustang 5.0 V8 GT, la sportiva americana per l'Europa

Prodotta ininterrottamente dal 1964, la Ford Mustang è la sportiva più venduta al mondo: solo l’anno scorso ne sono state immatricolate più di 100 mila, e dal suo debutto ha raggiungo la bellezza di oltre 9 milioni di esemplari.

BMW M235i Gran Coupé, la baby Serie 3 sportiva

I puristi storceranno il naso all’idea di una BMW “berlina” con la trazione anteriore (o integrale in questo caso), ma la M235i Gran Coupé xDrive ha tante frecce al suo arco. Proviamo a mettere da parte il sovrasterzo di potenza, manovra romantica che tanto sta a cuore ai puristi, una stretta cerchia di persone che non rappresenta, tuttavia, la grande fetta degli acquirenti BMW. Non in questo segmento, almeno.

Abarth 695 70° Anniversario, la nostra prova su strada

Tra tutte le edizioni limitate della Abarth 695, la 70° Anniversario è forse quella con il look più interessante. Il suo colore verde Monza 1958 (colore storico della Abarth 500 che segnò il record al Tempio della Velocità) è squisitamente rétro. Non esiste, nemmeno lontanamente, un’utilitaria che abbia l’appeal della 695. Non c’è nemmeno un costruttore che metterebbe un motore turbo da 180 Cv in una macchina lunga 3,66 metri, stretta e leggera come una 500. Non avrebbe molto senso, giusto? Ed è proprio per questo che la Abarth 500 conquista un po’ tutti: per la sua pazzia, per la sua sfacciataggine, per la sua rumorosa italianità.

Leggi tutto